Sandro Pertini

I ben pensanti non accettano che si segua una strada diversa dalla loro….



14 dic 2015

L’esercito siriano caccia l’ISIS da Homs: la folla accoglie festante i soldati

L’esercito regolare siriano, supportato dall’aviazione russa, che in queste settimane ha duramente colpito le postazioni dei miliziani dell’ISIS, è riuscita a riprendere il controllo anche della antica città di Homs, un grosso centro urbano di 800.000 abitanti, che era parzialmente finita sotto il controllo del gruppo islamista nel Maggio 2014.
Nonostante i quattro anni di guerra che ha insanguinato la Siria, nonostante la miseria e la disperazione della guerra, la popolazione di Homs è scesa in strada in massa, accogliendo con euforia l’ingresso in città dell’esercito regolare. Per queste persone è la fine di un incubo, dopo un anno e mezzo in cui hanno dovuto sottostare alla rigorosa legge islamica (la “Sharia”) imposta dai miliziani dell’ISIS, la città torna alla libertà, religiosa e personale, e alla tranquillità, anche se con la guerra in corso, questa parola appare inadeguata.
La notizia della liberazione di Homs non è stata ripresa dai media occidentali, ad eccezione di poche testate giornalistiche, come Il Giornale, che ha pubblicato anche il video.
Al di la della notizia in se, che non può che fare piacere a tutti, visto che ISIS ha perduto il controllo di una città importante, la grande festa della popolazione fa capire come, al di la della propaganda occidentale, che lo dipinge come un dittatore, il governo di Assad sia benvoluto dalla gente. Nonostante i 4 anni di guerra che hanno provocato un’ecatombe di morti e milioni di sfollati.
Chissà se i turchi, che nei giorni scorsi hanno parlato di “pulizia etnica russa in Siria”, hanno visto questo video…

Nessun commento:

Posta un commento