Sandro Pertini

I ben pensanti non accettano che si segua una strada diversa dalla loro….



24 nov 2015

La Verita’ sulla Strage di Parigi – Quello che Non Diranno in TV



ISIS PARIGI
Ecco quello che è poco chiaro e pone dei dubbi rispetto a quello che i media ci dicono che sta accadendo nel mondo:
  • E’ STATA L’ISIS – NOTIZIA UFFICIALE? A distanza di poche decine di minuti dagli attacchi di Parigi che hanno sconvolto l’occidente, l’agenzia SITE, dell’israeliana Rita Katz, organizzazione specializzata nel monitorare il terrorismo sul web, ha immediatamente reso noto che dietro agli attentati c’era la regia di ISIS. Massimo Mazzuco, famoso ricercatore su temi controversi, aveva realizzato un video dove spiegava chi è davvero Rita Katz, che come potete intuire c’è qualcosa che non torna nella sua agenzia, tanto che riesce ad avere informazioni e video dell’Isis prima ancora che i militanti li condividano sul web o tv islamiche, come se ci fosse una collaborazione.. Per approfondire leggi l’articolo di Mazzucco Chi ci protegge dal terrorismo.
  • L’ORIGINE DELL’ISIS Ma che cosa sappiamo davvero dell’Isis? Che cosa ci ha detto la tv a riguardo? Non molto, sembra che da un giorno all’altro sia apparsa dal cielo questa organizzazione e che ha per qualche motivo la capacità militare di fronteggiare tutto l’occidente. Probabilmente non ti è stato detto che lo pseudocaliffo Al Baghdadi, leader carismatico dell’ISIS, è legato alla CIA, così come il suo luogotenente in Siria, Abu Omar Al Shishani. Isis è apparso nelle nostre vite nel Luglio del 2014, quando appunto Al Baghdadi si autoproclamò “califfo” del sedicente Stato Islamico. In quel periodo infatti, quando fece la sua comparsa mediatica, aveva già conquistato, con il silenzio-assenso degli USA, dell’ONU e della comunità internazionale, e coperto dal totale silenzio dei media occidentali, una buona parte del territorio iracheno e di quello Siriano, sottraendo territori non solo al governo di Assad, ma anche alle altre formazioni islamiste. Per approfondire vedi Ecco come è “nato” ISIS, grazie ad Al Baghdadi, agente della CIA
  • LO ZAMPINO USA SEMPRE PIU’ EVIDENTE Parecchie fonti mostrano come l’Isis sia in possesso di un ingente quantitativo di armi americane. Per leggere i vari articoli vedi qui. L’attore Sean Penn ha ringraziato qualche giorno fa George W. Bush e  Dick Cheney (ex vicepresidente USA) per avere “inventato” il gruppo terroristico dello Stato Islamico che sta terrorizzando il Medio Oriente, durante il talk show “Conan” condotto da Conan O’Brien e trasmesso dalla TBS. “Intendo proprio dire che sono stati loro a crearlo – ha affermato Penn, senza dilungarsi ulteriormente – quindi volevo mandargli un messaggio. Tante grazie!” Non sorprende che come i media ufficiali hanno riportato, ha fatto più Putin in 2 settimane in Siria, che l’esercito americano in un anno.
  • IL PASSAPORTO SIRIANO MIRACOLOSAMENTE RITROVATO Dopo poche ore sono iniziate a circolare “indiscrezioni” secondo le quali dietro agli attentati ci sarebbe una regia siriana, e colpo di scena: è stato trovato un passaporto siriano nel corpo di uno degli attentatori. Esattamente come nel caso di Charlie Hebdo, dove gli attentatori avrebbero lasciato i documenti all’interno dell’automobile utilizzata per gli attentati, e come nel caso dell’11 Settembre, dove il passaporto saudita degli attentatori sarebbe addirittura sopravvissuto all’esplosione dell’aereo e alle fiamme. Il copione appare sempre lo stesso.
  • BOMBARDAMENTO ALLA SEDE DELL’ISIS MIRACOLOSAMENTE SCOPERTA Due giorni dopo l’attentato terroristico a Parigi, l’aviazione francese ha colpito Raqqa, la “capitale” dello pseudo stato islamico in Siria. Almeno 30 raid hanno colpito la città, che ospita il quartier generale dell’ISIS. Secondo quanto riferito dalle “fonti ufficiali” sarebbero stati colpiti “obiettivi sensibili”, quale un centro di addestramento, uno di reclutamento, e gli “uffici governativi”. Viene da chiedersi come mai non abbiano colpito prima questi obiettivi, visto che Obama e soci sostengono di combattere ISIS da più di un anno.
  • LIMITATE LE LIBERTA’ E PRIVACY DEI FRANCESI Hollande ha in mente di mantenere per ben 3 mesi lo stato di emergenza, e intende approvare leggi speciali, una sorta di “patriot act” (la legge speciale varata da George W. Bush all’indomani dell’11 Settembre) in salsa francese. Controllare i cittadini, invadere la loro privacy, non richiederà più particolari autorizzazioni.
  • ANCHE IN ITALIA PIU’ SICUREZZA/CONTROLLO E MENO LIBERTA’ Il dipartimento anti terrorismo italiano ha chiesto a Renzi nuovi strumenti per indagare più efficacemente tra la popolazione. Sostengono che si tratta di leggi che renderanno più facile violare la privacy delle persone, senza necessitare di particolari permessi o motivazioni. Inoltre ci saranno probabilmente altre misure liberticide. In cambio della sicurezza, dobbiamo cedere la nostra libertà e le leggi democratiche.
  • UN ESERCITO SOVRANAZIONALE CHE CI PROTEGGE Da più parti in tutta Europa è arrivata la proposta di dispiegare un esercito europeo, una forza militare sovranazionale, come afferma un articolo dell’Huffington PostQuesto potrebbe significare l’entrata in funzione di Eurogendfor, il controverso corpo di polizia sovranazionale, guidato dalla NATO, già attivo da anni, ma ancora in attesa di essere impiegato sul campo. Quale migliore occasione? Per sapere cos’è l’Eurogendfor vedi qui.
Consiglio infine la visione di questo ottimo video che Daniele Penna ha realizzato proprio in merito agli ultimi fatti accaduti in Francia che così commenta: “Un buon prestigiatore ti pone l’attenzione su una mano per distogliertela dall’altra che realizza il trucco. Questo è ciò che da secoli viene utilizzato per conquistare, sottomettere e condizionare interi popoli. Ora sta accadendo per l’ennesima volta con la Siria la ‘patria’ dell’Isis.
la Siria è una delle poche nazioni che:
– Non ha Banche dei Rothschild
– Non ha dato accesso all IMF / Banca mondiale (quindi debito)
– Ha bandito i prodotti OGM
– Ha enormi risorse di petrolio e gas
– Il popolo è ben informato sul NWO
– Si oppone a Istraele
Buona visione e apriamo gli occhi su quello che sta davvero accadendo e non su quello che ci dicono accade. Diciamo no alla paura e sì alla libertà e gioia di vivere. Il terrore arricchisce chi controlla, certamente non chi è controllato. Non permettiamo all’odio la violenza e la paura di turbarci, non perché siano negative, ma perché meritiamo di meglio e non sono assolutamente necessarie ma di impedimento per risolvere ogni questione.

Nessun commento:

Posta un commento